Può il CBD aiutare con i sintomi del DOC?

Il disturbo ossessivo-compulsivo (DOC) è un tipo di disturbo d'ansia caratterizzato da pensieri e comportamenti nevrotici e ripetitivi. Può manifestarsi in atti come lavarsi le mani dozzine di volte o controllare ripetutamente le cose. I medici di solito si rivolgono a varie combinazioni di farmaci e terapia per aiutare a curare il DOC. Ma alcune ricerche mostrano che il cannabidiolo (CBD) può alleviare i sintomi del DOC senza i rischi e gli effetti collaterali dei farmaci.

Cos'è il disturbo ossessivo-compulsivo?
Il DOC appartiene ad un ampio gruppo di condizioni di salute mentale generalmente chiamate disturbi d'ansia. Questo perché coinvolgono tutte attività anormali nel sistema limbico del cervello e l'amigdala, che dove elaboriamo la nostra risposta alla paura.

il DOC è caratterizzato da due tipi di sintomi che riguardano la paura e l'ansia:

  • Pensieri incontrollabili

  • Azioni compulsive

Le persone con disturbo ossessivo compulsivo sperimentano pensieri negativi e spaventosi che spesso si concentrano su temi come religione, violenza e sesso. Sentono che non possono controllare questi pensieri e temono che possano agire su di loro.

Le persone con disturbo ossessivo compulsivo sono anche attanagliate da comportamenti compulsivi, cose che credono debbano fare per ottenere sollievo dall'ansia e sentirsi al sicuro. I comportamenti DOC possono includere cose come:

  • Lavaggio delle mani costante e ripetitivo

  • Ripulire le cose più e più volte, anche se sono già pulite

  • Contare spesso i soldi

  • Controllare ripetutamente che le porte siano chiuse o che gli elettrodomestici siano spenti

  • Tic-movimenti ripetitivi o suoni, come battere le palpebre, annusare o annuire

Le persone con DOC spesso impostano un numero arbitrario di volte in cui un'azione deve essere ripetuta, o un particolare insieme di criteri, al fine di alleviare l'ansia.

Ad esempio, qualcuno ha la necessita di  lavarsi le mani esattamente 10 volte per sentirsi pulito. Se qualcosa accade interferire con questi rituali, la persona con disturbo ossessivo compulsivo può provare estrema ansia e angoscia.

Il DOC colpisce le persone in modo diverso, e per alcuni i sintomi sono solo leggermente fastidiosi. Per gli altri, però, il DOC ha un potente effetto su tutti gli aspetti della vita, rendendo difficile, se non impossibile, avere un lavoro, fare amicizia o semplicemente rilassarsi.

Non abbiamo una profonda comprensione di ciò che causa Il DOC. Ma sappiamo che il  DOC:

  • È più comune tra le persone che hanno subito traumi come abusi o violenze sessuali

  • Puo avere una componente genetica

  • I sintomi compaiono spesso negli anni dell'adolescenza e dei giovani adulti, sebbene possano svilupparsi anche nelle persone anziane

  • Colpisce allo stesso modo uomini e donne

  • Si riscontra in persone che hanno anche altri problemi di salute mentale

Gli scienziati sanno che molte persone con disturbo ossessivo compulsivo sembrano presentare anomalie in certe aree del cervello, tra cui l'ippocampo e l'amigdala. Anche i pazienti affetti da DOC sembrano avere differenze nella chimica del cervello, inclusa una bassa espressione di neurotrasmettitori regolatori dell'umore come la dopamina e la serotonina.

Questo è il motivo per cui i medici prescrivono spesso farmaci come gli  inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) e alcuni farmaci antidepressivi per i sintomi del DOC. Ma questi farmaci hanno anche una serie di effetti collaterali e rischi, come ad esempio:

  • Insonnia

  • Visione offuscata

  • Nervosismo

  • Diarrea

Un grande numero di ricerche indicano che il CBD sembra essere utile per alleviare i sintomi di ansia, depressione e altri disturbi dell'umore senza questi rischi.

Come funziona il CBD nel corpo per aiutare a ridurre l'ansia e altri disturbi dell'umore
Il CBD è uno dei composti più abbondanti nella cannabis. Svolge un ruolo importante nel supportare i sistemi del corpo per autoregolazione e omeostasi, o equilibrio.

Il sistema endocannabinoide (SEC) è la forza trainante di molti di questi sistemi di regolazione.

Il SEC è una ricca rete di recettori presenti in tutto il corpo e nel cervello. Gli endocannabinoidi prodotti dall'organismo, così come i cannabinoidi della pianta della cannabis, interagiscono con i recettori del SEC. Esistono due tipi di recettori SEC: CB1 e CB2. Il THC interagisce direttamente con il recettore CB1.

Invece il CBD non necessariamente attiva uno dei recettori del SEC. Il CBD  agisce su una varietà di altri processi nel corpo per aiutare  il SEC a supportare un funzionamento sano del sistema immunitario, i processi cognitivi e l'umore.
Ad esempio, la serotonina è un importante neurotrasmettitore per la regolazione dell'umore, tanto che è stata definita la sostanza chimica del benessere. Il CBD può attivare i recettori della serotonina per innescare gli stessi effetti, che promuovono sentimenti di calma e rilassamento.

Il cervello produce anche sostanze chimiche calmanti come l'acido gamma-ammino butirrico (GABA), per smorzare le sensazioni che sostanze chimiche come il cortisolo e norepinefrina, come ad esempio:

  • Paura

  • Eccitazione

  • Rabbia

La ricerca mostra che il CBD promuove l'espressione del GABA, contribuendo ulteriormente a ridurre lo stress e l'ansia.

Il CBD supporta anche la produzione di anandamide, uno degli endocannabinoidi naturali del corpo. L'anandamide promuove sensazioni di benessere e calma.

Un'altra sostanza chimica chiamata FAAH può rompere rapidamente l'anandamide nel cervello. Il CBD rallenta l'espressione di FAAH, in modo che più anandamide rimanga disponibile per il cervello, aiutando ad mantenere la sensazione di calma e benessere.

Questi effetti aiutano a spiegare perché il CBD può essere un trattamento efficace per i disturbi dell'umore come l'ansia e la depressione e perché può anche aiutare a ridurre i sintomi del DOC.

Uno studio del 2015 ha dimostrato che il CBD ha aiutato a ridurre i sintomi del DOC

La ricerca specificamente correlata all'uso del CBD per il DOC è limitata. La connessione più chiara deriva da uno studio del 2015 pubblicato sulla rivista Neurotherapeutics, che riporta l'uso del CBD nel trattamento di una varietà di disturbi legati all'ansia, incluso il DOC. I ricercatori hanno concluso che il CBD ha contribuito ad alleviare i sintomi del disturbo ossessivo compulsivo e altri disturbi come il disturbo post-traumatico da stress  DPTS e il disturbo d'ansia sociale.

Come altri disturbi d'ansia, il disturbo ossessivo compulsivo deriva da disturbi nel sistema limbico del cervello. E la ricerca ora indica che il CBD può aiutare a ripristinare l'equilibrio in questo sistema, grazie alla sua capacità dimostrata di:

  • Moderare la risposta alla paura

  • Ridurre lo stress

  • Calmare l'ansia

Gli esperti dicono che il DOC, come molti disturbi dell'umore, non può essere curato, ma il CBD in tutte le sue forme può fornire sollievo dai suoi sintomi stressanti, senza gli effetti collaterali dei farmaci per l'ansia.


Vuoi provare il CBD, ma non sai da dove cominciare? Visita il nostro negozio con prodotti al CBD di alta qualità, testati in laboratorio.